lunedì 15 ottobre 2007

BRASILE SBIADITO A MILANELLO?

RONALDO CONTINUA A NON... GUARIRE, DIDA E' AGGREDITO E MASSACRATO DALLA STAMPA, CAFU VICE ODDO; SERGINHO E DIGAO SONO DUE INCOGNITE, PATO DEBUTTERA' A GENNAIO E SOLO KAKA' UNISCE ANCORA CON SPLENDORE IL BRASILE A MILANELLO...

E RONALDO QUANDO TORNA?
La domanda ritorna periodicamente, periodicamente la società tranquillizza l'universo e periodicamente il destino del fenomeno torna ad essere taciuto. Fino alla volta successiva in cui qualcuno si chiede: ma che fine ha fatto il bomber numero 99?? Anche stavolta Adriano Galliani rassicura tutti, Luis Nazario Da Lima lavora con calma per tornare al top e in settimana si valuterà se potrà giocare già domenica. Ma sarà vero? Difficile. Gli stessi medici del Milan invocano pazienza, e lo stesso Ronie avrebbe smorzato questa tesi. Il mistero è fitto, oppure non esiste: nel senso che o qualcosa continua ad andare storto, molto storto, oppure il brasiliano va incontro a due destini diametralmente opposti: il primo (ottimistico) dice lenta ma completa guarigione e finale di carriera alla grande, l'altro, catastrofico, dice malattia cronica e ricadute incurabili, fragilità estrema e proseguio di carriera alternato tra campo e clinica. Cosa che il Milan non può permettersi.

BRASILIANO TRISTE.
Ai problemi di Ronaldo si aggiungono quelli di Dida, bersagliato dalla stampa, squalificato due giornate (in coppa) dalla UEFA, demolito psicologicamente dai media: come sempre, ogni volta che sbaglia, e ora che ha sbagliato di più lo stanno stritolando, massacrando. Dicono che non parla, dicono che se ne freghi di tutto: sbagliato, nelson è così, riservato e taciturno. Quante interviste o conferenze stampa gli avete visto fare? Una, forse? Mah, nemmeno quella probabilmente. dida è così, nemmeno quando alzava la Coppa dei campioni da eroe aveva parlato. Perchè volerlo ora sul patibolo, volerlo vedere chiedere scusa in diretta mondiale? Attacchi e accuse gratuite della solita frangia estremista di una stampa che vuole solo scandali.

GLI ALTRI?
Cafù ogni tanto gioca, e bene; non sarà più il Pendolino d'aurei tempi, ma il suo contributo è sempre prezioso. Serginho, sparito e riesumato nell'amichevole di Bilbao, è un grosso interrogativo: sembra più un ex che altro. Digao non viene mai considerato e dunque è un'incognita, Pato potrà esprimersi solo da gennaio; Emerson tarda ad entrare nei meccanismi della squadra, così è Kakà l'unico brasiliano che ancora splende supremo nei cieli rossoneri.

2 commenti:

::SteCurvaSud:: ha detto...

Scusa, ma non condivido per nulla quello che hai detto su Dida. Mi sembra pura follia che ci sia ancora qualcuno che lo difende. Sono due anni e mezzo che ci fa errori grossolani su qualsiasi campo, con l'aggravante che non è mai migliorato di un centimetro e che addirittura ha chiesto più soldi per il rinnovo del contratto. Evidentemente sei informato molto male. Se in ufficio io faccio una serie di errori grossolani, di certo non mi raddoppiano la paga. Difenderlo è solo un modo per peggiorare le cose. Capirei se fosse solo qualche partita di sbandamento, ma è dal 2005 che praticamente la nostra porta è vuota. Sono d'accordissimo invece sul massacro della stampa, ma non verso Dida. Mi stupisco che quando la stampa massacra un giocatore è una vergogna, quando invece lo fanno con noi della curva, tutto tace. Cerca di indignarti anche per le tonnellate di letame che i suddetti giornalisti ci tirano continuamente addosso ad ogni iniziativa, sia essa buona o cattiva. E poi perchè critichi tanto il mondo di cui tu stesso vuoi fare parte, dato che su FORZA MILAN ho letto che vuoi fare il giornalista sportivo? Ti dò un consiglio: stanne fuori. Non potrai mai scrivere ciò che vorrai, perchè sarai a capo di un pool di padroni che ti comanderanno a piacere, così come succede nell'attuale giornalismo sportivo, Milan compreso, con i vari Suma, Pellegatti e via dicendo. E informati meglio, ti conviene. P.S. RIVERA HA SEGNATO 164 GOL NON 160. Ciao.

RG METAL'88 ha detto...

Caro amico,
certamente per quanto riguarda il lato tecnico Dida ha commesso molti errori e si può discuterne; quello che non tollero è il massacro della persona, dei suoi sentimenti. Non penso di essere informato male, semplicemente perchè le partite e i suoi errori me li vedo anche io, semplicemente ho ancora una minima fiducia in lui: è una sensazione, una speranza personale. Piuttosto ammetto di essere poco informato sulle questioni della curva, dunque per questo non mi esperimo a riguardo. Nè in positivo che in negativo. Infine, per quanto riguarda il giornalismo, io non ho criticato tutto a prescindere, bensì quella frangia di media che cerca a prescindere lo scoop. E non penso proprio che sia come dici tu, che ti fanno scrivere quello che vogliono. Questo è un altro tipico luogocomunismo che c'è in Italia, la convinzione di essere tutti vittime di una mafia... io spero di diventare giornalista sportivo, e di esserlo come dico io, punto. Se poi la gente pensa che sia tutto pilotato da "capi" come dici tu non ci posso far niente... Verificherò sul campo. PS grazie per la nota su Rivera, mi era sfuggito il lapsus. Scrivimi ancora